Batteri e virus possono rimanere attivi su superfici metalliche e plastiche per lungo tempo. Ad esempio, secondo i dati pubblicati sul New England Journal of Medicine, il coronavirus SARS-CoV-2 sopravvive fino a 72 ore su superfici metalliche o plastiche. Pertanto, i medici raccomandano di lavarsi le mani accuratamente e frequentemente con il sapone – anche dopo il contatto con i pulsanti e gli interruttori, ed evitare di toccarli in luoghi pubblici. Come ridurre la probabilità di tali tocchi? Ecco alcuni semplici modi per farlo con la tecnologia wireless sistemi di sicurezza casa intelligente come la Z-Wave.

Metodo 1: Configurare scenari di controllo automatico dell’illuminazione

Scenari di accensione automatica degli apparecchi in movimento, secondo il programma dato, a seconda del livello di illuminazione o di una combinazione di queste condizioni – un modo eccellente per eliminare la necessità di toccare gli interruttori. Questi scenari automatici possono essere facilmente creati con qualsiasi controller per la casa intelligente, come il monoblocco Vera (desktop) e il controller da parete Zipato.

Ne avrete bisogno:

  • Controllore per la casa intelligente
  • Sensore di movimento, preferibilmente combinato con un sensore di luce
  • Dimmer da incasso o da superficie per apparecchi di illuminazione. L’alternativa al dimmer è una lampada intelligente o una lettera di vettura o un relè wireless integrato per prese a muro.

Gli scenari più semplici di automazione dell’illuminazione vengono creati nell’interfaccia utente del controllore secondo il principio “se… allora” (ad es. “se il sensore rileva un movimento, accendere l’apparecchio di illuminazione”, e “se non viene rilevato alcun movimento per un certo tempo, spegnerlo”). Le interfacce utente e le applicazioni mobili dei moderni controllori consentono di creare tali script in pochi minuti. E anche quelle persone che non hanno conoscenze tecniche o capacità di programmazione.

Gli script possono essere resi più complessi aggiungendovi ulteriori condizioni. Ad esempio, se si decide di installare un sensore universale di movimento e luce, è possibile configurare lo scenario come segue: “Se il sensore ha rilevato un movimento ed è buio nella stanza, allora accendere la luce”.

Metodo 2: Utilizzare i portachiavi individuali per il controllo di interruttori e prese

Negli uffici e in altre aree comuni, i singoli tasti del portachiavi sono comodi per controllare le luci collegate a dimmer wireless e prese intelligenti. Questi dispositivi radio compatti, alimentati a batteria, funzionano come un telecomando personale e indossabile. Equipaggiate i vostri dipendenti in ufficio o la vostra famiglia a casa con questi dispositivi, in modo che non debbano premere gli interruttori a muro nelle aree comuni. Il portachiavi può essere configurato per il controllo di singole luci e prese intelligenti, o di gruppi di esse posizionati in stanze diverse.

Inoltre, il portachiavi sarà utile per i giovani o i malati per inviare un segnale di emergenza in un click sulla famiglia e gli amici dello smartphone (pulsante “Panico”).

Metodo 3: Utilizzare il controllo vocale per l’illuminazione e gli elettrodomestici

Molti controller per la casa intelligenti Z-Wave forniscono la possibilità di controllare dimmer wireless, interruttori e persino elettrodomestici utilizzando i popolari assistenti vocali – Google Assistant, Amazon Alexa e Apple Siri.

Forse le funzioni di controllo vocale più estese della casa intelligente Z-Wave sono ora disponibili con i controllori Vera di Ezlo. Ad esempio, in essi si realizza ufficialmente, a livello di firmware, il supporto dell’assistente vocale Google. Per impostare un controller Vera per il controllo vocale tramite Google Assistant utilizzando il vostro smartphone, le nostre istruzioni vi aiuteranno. L’azienda Google lavora attivamente affinché il suo assistente digitale possa riconoscere i comandi vocali per la gestione della casa intelligente in russo. Potete già dare semplici comandi vocali per controllare la vostra illuminazione in russo.

Inoltre, recentemente Ezlo ha rilasciato la piattaforma software Ezlo VOI che deduce il lavoro con gli assistenti vocali su un nuovo livello. D’ora in poi è possibile collegare ai controller Vera Edge ed Ezlo quasi tutti i gadget – prese intelligenti, dimmer, interruttori, lampade intelligenti, termostati, alcuni elettrodomestici e altri gadget con supporto per Amazon Alexa, Google Home o Apple Siri. La piattaforma Ezlo VOI permette non solo di controllare questi gadget con la voce, ma anche di utilizzarli in scenari di domotica intelligente. In quest’ultimo caso, l’utente non deve nemmeno dare comandi vocali ai dispositivi.

C’è un altro modo conveniente per collegare i dispositivi dell’ecosistema casa intelligente Apple HomeKit ai controller Vera e Fibaro. Per fare questo, è possibile utilizzare l’hub di controllo vocale dell’Home Bridge. Serve da ponte tra i dispositivi HomeKit e i controller Vera e Fibaro, e rende facile la gestione della vostra casa intelligente con l’assistente Siri di Apple.

In quale altro posto una casa intelligente contribuirebbe a ridurre al minimo il contatto con pulsanti e interruttori?

Con la tecnologia domestica intelligente Z-Wave:

  • Il personale dell’ufficio sarà in grado di azionare tende motorizzate e veneziane senza l’utilizzo di un comune telecomando a infrarossi.
  • I lavoratori del magazzino e del portineria potranno aprire e chiudere le serrande di sicurezza e le tapparelle senza toccare i comuni pulsanti.
  • Gli specialisti-installatori saranno in grado di automatizzare il controllo dei serramenti motorizzati e dei sistemi di microclima.

In tutti i casi sopra descritti, una casa intelligente dovrà essere integrata con un sistema di controllo di azionamento CC o CA. Elementi obbligatori di tale sistema – persiane e portachiavi personali con la possibilità di eseguire script. Inoltre, può essere integrato da sensori di movimento, apertura/chiusura di porte e finestre, illuminazione.

Conclusione
Naturalmente, i sistemi di automazione domestica non sono una panacea per i virus. Non aboliscono la necessità di osservare le norme igieniche durante l’epidemia: per isolarsi, lavarsi accuratamente le mani con il sapone, mantenere una certa distanza in luoghi affollati, cercare di non toccare gli occhi, il naso e la bocca con le mani, coprire la bocca piegando il gomito quando si tossisce e si starnutisce, disinfettare le maniglie delle porte e altre superfici (ulteriori raccomandazioni si possono trovare sul sito ufficiale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità). In combinazione con queste e altre misure di sicurezza e igiene, il sistema Z-Wave Wireless Smart Home System sarà un utile strumento per combattere la diffusione delle infezioni evitando il contatto con pulsanti e interruttori nelle aree comuni e aumentando così le possibilità di rimanere in salute per se stessi e per gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *